0 In Collaborazione/ Narrativa straniera contemporanea/ Recensione

Il tempo della speranza: si conclude la saga delle sorelle del Ku’damm

Clicca qui per la recensione del primo volume: “Una vita da ricostruire”
e qui per la recensione del secondo, “Giorni felici”

_________________________________

Siamo nella Berlino degli anni ‘60 e, dopo aver conosciuto le vite di Rike e Silvie nei precedenti volumi, stavolta veniamo accompagnati nelle avventure della sorella più giovane, Florentine.

Al suo ritorno da Parigi, Flori si ritrova alle prese con decisioni importanti per il suo futuro: decide di frequentare l’Accademia di Belle Arti, di immergersi totalmente in quella che è la sua passione, la pittura, e far fruttare al massimo il suo talento.

Non solo, riscoprirà anche la sua bravura nella fotografia, e insieme al suo amico Benka, anche lui fotografo, riuscirà a raggiungere importanti risultati nel campo.

Non poche però saranno le insidie e le ingiustizie con cui si troverà a dover fare i conti, ma la sua determinazione e l’appoggio della sua famiglia – dalla cugina Franzi, con cui condividerà l’appartamento, alla sorella Silvie, sensibile e comprensiva – riuscirà a non farsi scoraggiare da quella società che relegava le donne a un gradino più basso rispetto al sesso opposto.

Nel frattempo, la Guerra Fredda continua, il muro viene ampliato, e la paura, la rabbia e le incertezze incombono sulle vite della famiglia Talheim.

Capitolo conclusivo della saga, Il tempo della speranza è una lettura che ci trasporta in una quotidianità che, come nei due volumi precedenti, è ricca di eventi, e il cui intreccio sempre più articolato coinvolge e appassiona.

Leggere questa saga è stato come prendere una boccata d’aria fresca, per la leggerezza che riesce a trasmettere, per la narrazione così scorrevole e dinamica, per la curiosità di sapere come i protagonisti si destreggeranno fra le mille disavventure che la vita riserva loro.

È stato bello conoscere la più piccola delle sorelle: pur non essendo la mia preferita, sono riuscita a empatizzare e comprendere il suo spirito ribelle da un lato, e quell’ingenuità derivata dalla giovane età, dall’altro.

Avevo apprezzato molto il primo volume della saga, un po’ meno il secondo, e con questo credo che Brigitte Riebe ci abbia regalato un finale degno e appropriato al genere di storia che ci troviamo davanti. Una storia di crescita e di rinascita, di determinazione e speranza.

Dettagli libro

Titolo: Il tempo della speranza
Autrice: Brigitte Riebe
Traduzione: Teresa Ciuffoletti e Viola Savaglio
Editore: Fazi Editore
Pagg.: 500
Prezzo: 18 €
Qui su Amazon

Nessun Commento

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.