Categorie

Narrativa straniera contemporanea

0 In Cina e Giappone in Libri/ Collaborazione/ Narrativa straniera contemporanea/ Recensione

Le delizie della signorina Ashikawa: Takase Junko e la sua velata denuncia all’ambiente lavorativo nipponico

Cosa hanno in comune Nitani, Oshio e Ashikawa? Di certo non la loro concezione e il loro atteggiamento sul luogo di lavoro: Nitani e Oshio sono diligenti e ligi al dovere; Ashikawa, al contrario, è sbadata, si assenta spesso e si impegna giusto il minimo indispensabile. Per farsi perdonare, Ashikawa si reca ogni giorno al lavoro portando gustosi manicaretti da condividere con i suoi colleghi, riuscendo così a entrare nelle grazie di chiunque. Altra caratteristica che la distingue dai colleghi…

Continua a leggere →

0 In Cina e Giappone in Libri/ Collaborazione/ Narrativa straniera contemporanea/ Recensione

Shanghai Immortal: l’esordio della scrittrice sino-canadese A. Y. Chao

«Lo sforzo fa la mente, Lady Jing!» Lady Jing, metà vampira e metà spirito volpe, è stata venduta al Re dell’Inferno per riparare i danni della sua famiglia. Da novant’anni è al servizio del Re, svolge le commissioni più infime ed è in perenne disappunto con le hulijing, le cortigiane di corte che non perdono mai occasione di lanciarle frecciatine. Quando scopre che la perla di drago del Re sta per essere rubata, fa di tutto per smascherare i colpevoli, aiutata…

Continua a leggere →

0 In Cina e Giappone in Libri/ Narrativa straniera contemporanea/ Recensione

Piercing di Murakami Ryū: un thriller psicologico mozzafiato

Kawashima Masayuki è un uomo del tutto ordinario: ha un buon lavoro, una moglie e una figlia che ama. Sembrerebbe che nella sua vita non ci sia nulla che non va. Se non fosse che, come scopriamo fin da subito, è affetto da pavor nocturnus: insonnia notturna caratterizzata da attacchi di panico e, nel suo caso, tendenze om1cide. Kawashima si ritrova in piena notte a fianco alla culla di sua figlia, con un oggetto, un punteruolo da ghiaccio, puntato sulle sue…

Continua a leggere →

In Cina e Giappone in Libri/ Collaborazione/ Narrativa straniera contemporanea/ Recensione

Delitto a Tōkyō: un nuovo Higashino da divorare

Il corpo di un noto avvocato viene ritrovato nella propria macchina in una via chiusa al traffico. Il colpevole di quel delitto non ci mette molto a venir fuori: un uomo viene infatti interrogato e confessa l’omicidio. Ma sembra tutto troppo semplice e, sia Kazuma, figlio del presunto colpevole, sia Mirei, figlia della vittima, considerano piuttosto inverosimili le ricostruzioni effettuate dalle autorità. Il caso però ormai è chiuso, il processo si avvicina, e i loro rispettivi avvocati li spronano a…

Continua a leggere →

In Cina e Giappone in Libri/ Collaborazione/ Narrativa straniera contemporanea/ Recensione

Watersong: il nuovo ammaliante thriller di Clarissa Goenawan

Per amore della fidanzata Yoko, il giovane Shoji Arai si trasferisce da Tōkyō alla cittadina di Akakawa. Qui, Yoko svolge un lavoro piuttosto singolare: quello dell’ “ascoltatrice” in una sala da tè, ovvero presta il suo ascolto alle confidenze dei ricchi clienti che frequentano il posto, tenendo per sé i loro segreti. Shoji decide di seguirla anche in questo, e inizia così a lavorare nella stessa azienda. Ma compie un grosso errore: quello di affezionarsi a una sua cliente, moglie di…

Continua a leggere →

In Cina e Giappone in Libri/ Collaborazione/ Narrativa straniera contemporanea/ Recensione

Dendera: un romanzo fatto di splatter, bigottismo e crudeltà

L’ubasute è un crudele fenomeno ben noto in Giappone: secondo quanto tramandato dai racconti popolari, le donne anziane, per l’età avanzata o per una qualche malattia, venivano portate dai loro familiari sulle montagne o in luoghi remoti e poi abbandonate lì, per non gravare sulle spalle della propria famiglia o del villaggio. È quanto accade a Kayu, protagonista del romanzo, all’età di 70 anni. Per il Villaggio non ha più alcuna utilità, non offre alcun vantaggio economico, diventerebbe soltanto una bocca…

Continua a leggere →

In Cina e Giappone in Libri/ Collaborazione/ Narrativa straniera contemporanea/ Recensione

108 rintocchi: una storia dolce per addentrarsi nelle tradizioni del Capodanno giapponese

Quello che precede il Capodanno è il periodo più frenetico per Sohara, il tuttofare dell’isola: riparare finestre, aggiustare scale, sgorgare lavandini. In Giappone ripulire e rimettere apposto tutto prima dell’inizio del nuovo anno è una vera e propria tradizione: l’ōsōji (“grandi pulizie”) aiuterebbe a liberarsi dalle impurità dell’anno precedente. Ad aprire l’anno sono i 108 rintocchi delle campane che, nella tradizione buddhista, purificherebbero dalle 108 passioni umane. Il protagonista Sohara è felice del suo lavoro: ogni faccenda da sbrigare diventa un…

Continua a leggere →

In Collaborazione/ Narrativa straniera contemporanea/ Recensione

Affamata: il racconto crudo di Melissa Broder

Leggere la storia di Rachel è stata una pugnalata nel petto pagina dopo pagina.  Mai come adesso mi sono immedesimata tanto in un personaggio, riuscendo persino a prevedere, in qualche modo, i suoi comportamenti, le sue reazioni, i suoi pensieri. “Ma quando osservavo quelle donne magre magre in modo assurdo dimenticavo la sofferenza e vedevo solo il bozzolo privo di carne che le proteggeva dal giudizio, dal dolore e dalla vergogna. Quando guardavo quelle donne magre, magre in modo assurdo,…

Continua a leggere →

In Cina e Giappone in Libri/ Narrativa straniera contemporanea/ Recensione

IN: non la solita Natsuo Kirino

IN è un romanzo diverso dagli altri che ho letto di Natsuo Kirino. La tensione crescente è qui sostituita dall’angoscia, la ricerca di un assassino cede il posto alla ricerca di una vecchia amante. La scrittrice Suzuki Tamaki, rimasta colpita da “L’innocente”, romanzo autobiografico dell’autore Midorikawa Mikio, fa di tutto per portare alla luce l’identità della vecchia amante dell’autore, “X”, che presumibilmente avrebbe portato la moglie Chiyoko a una gelosia tale da renderla folle. Tamaki, appena uscita da una relazione…

Continua a leggere →

In Gotici e horror/ Narrativa straniera contemporanea/ Recensione

Joyland: non il solito romanzo horror

Un luna park, una Casa degli Orrori realmente abitata da un fantasma, uno studente squattrinato che si reca lì a lavorare per le vacanze estive… gli ingredienti perfetti per una classica storia dell’orrore, si potrebbe pensare. Joyland però non è questo. O almeno, non solo. Siamo a Heanven’s Bay, nell’estate del 1973. Il ventunenne Devin Jones decide di sospendere gli studi per un po’: in seguito alla separazione e alla successiva rottura con la sua ragazza, ha bisogno di tempo,…

Continua a leggere →