Tag

letteraturagiapponese

2 In Cina e Giappone in Libri/ Collaborazione

Review Party: Il gatto che voleva salvare i libri

È iniziato ieri il Review Party dedicato a “Il gatto che voleva salvare i libri”, ultima uscita di Mondadori dell’autore giapponese Sōsuke Natsukawa. Per non perdervi le tappe di questa avventura vi rimando ai profili delle mie due compagne di viaggio:12 ottobre (ieri): recensione su profilo Instagram e blog di Francesca, chicchedilibri;13 ottobre: recensione sul mio profilo e sul mio blog;14 ottobre: recensione su profilo Instagram e blog di Valentina, hikarisshelf. Trama Rintarō è un ragazzino difficile: egli stesso si…

Continua a leggere →

2 In Cina e Giappone in Libri/ Recensione

Red Girls, la storia di tre generazioni di donne

Rieccomi, per l’ultima volta, a parlarvi di Red Girls (chi mi segue su IG avrà visto la miriade di stories fatte sull’argomento, che trovate sempre in evidenza sul mio profilo). Red Girls è stato il libro che abbiamo condiviso con il gruppo di lettura per la rubrica #cinaegiapponeinlibri di agosto, una lettura leggera, scorrevole, che sicuramente invoglia il lettore a conoscerne il finale. Pubblicato per la prima volta nel 2006 e arrivato in Italia nel 2019 per Edizioni e/o, Red…

Continua a leggere →

In Cina e Giappone in Libri/ Recensione

Il padiglione d’oro: Yukio Mishima fra verità e finzione

L’ispirazione Era il 1950 quando un giovane novizio, deforme e balbuziente, dà fuoco a uno dei templi più famosi del Giappone: il Kinkaku-ji di Kyōto. Ed è questo il fatto che ispirò l’autore Yukio Mishima (1925-1970) a scrivere una delle sue opere più rappresentative, Il Padiglione d’oro (1956). Qualche accenno sulla trama Mizoguchi, fin da bambino vittima di bullismo e preso in giro a causa della sua balbuzie, proviene da una famiglia di orgini umili, e la madre, in seguito…

Continua a leggere →

In Cina e Giappone in Libri/ Recensione

Koto: bellezza e tradizione attraverso la penna di Kawabata

“Nessuno scrittore occidentale ha la mano leggera come Kawabata” scrive Carlo Cassola nella nota introduttiva a Koto, romanzo scritto nel 1962 e apparso in Italia nel 1968 per Bur Rizzoli. Trama Koto, ovvero i giovani amanti dell’antica città imperiale (Koto 古都), narra la storia di due gemelle, Chieko e Naeko, separate dalla nascita. Chieko, una trovatella, stando a quanto le raccontano gli attuali genitori – che, tra l’altro, non riescono ad accordarsi sul luogo in cui l’hanno trovata – è…

Continua a leggere →

In Recensione

La scrittura delicata di Aki Shimazaki ne Nel cuore di Yamato

Mitsuba, Zakuro, Tonbo, Tsukushi, Yamabuki. Cinque parole, cinque persone, cinque storie per addentrarci a Yamato, antico nome del Giappone. Lo schema che la scrittrice canadese di origini giapponesi ha usato per il suo primo libro Il peso dei segreti (Feltrinelli, 2016) ritorna ne Nel cuore di Yamato (Feltrinelli, 2018): riunire dei brevi racconti – inizialmente pubblicati separatamente – in un unico romanzo. Ciò che accomuna i protagonisti di ognuna delle storie, sono le loro stesse vite: le storie si intrecciano…

Continua a leggere →

In Cina e Giappone in Libri/ Recensione

Mori Ōgai, nostalgia e distacco ne L’oca selvatica

L’epoca Meiji dopo trent’anni È il 1880, piena epoca Meiji, l’anno in cui si svolge la storia che la voce narrante, trent’anni dopo, decide di narrare. Okada, il protagonista maschile, è uno studente di medicina, amico del narratore che ci racconta la sua vicenda. Otama, la protagonista femminile, è una ragazza orfana di madre sin da bambina che ha trascorso gran parte dei suoi anni con la sola compagnia del padre, occupandosi di lui e della casa. Scambio di sguardi…

Continua a leggere →

In Cina e Giappone in Libri/ Recensione

Io sono un gatto: ironia e verità in Natsume Sōseki

In questo genere di studi, se non si sfruttano I momenti di turbamento emotivo, non si ottengono risultati. In tempi normali la maggior parte della gente è del tutto banale, non vale la pena né di osservarla né di ascoltarla. Nei momenti cruciali però queste stesse persone, per azione di qualche misterioso e miracoloso fattore, all’improvviso si esaltano e danno vita a fenomeni strani, si abbandonano a stravaganze, a follie; in una parola, forniscono materia di studio a un gatto…

Continua a leggere →