0 In Cina e Giappone in Libri/ Recensione

Il mondo dei fiori e dei salici: l’autobiografia di Masuda Sayo

Durante quel periodo, se un signore gentile mi avesse chiesto: «Non ti picchierò, né ti prenderò a male parole, ma dimmi sinceramente, cos’è che ti fa più paura?», io avrei risposto senza esitazione alcuna: «Le persone!». E se mi avesse detto che avrebbe esaudito un mio desiderio, io avrei chiesto di poter andare in un posto dove non ci fosse anima viva.

Se siete alla ricerca di una storia vera, narrata senza giri di parole e senza artifici, una storia che vi faccia sentire e vedere una vita in maniera realistica e cruda, allora questo è il libro che fa per voi.

Masuda Sayo, Tsuru, la “scema”, non ha mai avuto una vita facile. Le sventure a cui è andata incontro iniziano sin dalla sua nascita, come figlia illegittima senza un nome, senza un’identità.

Le sue memorie cominciano quando, ancora in tenera età, fu mandata a servire un proprietario terriero come bambinaia, e già da allora le umiliazioni da parte di adulti e bambini le hanno reso la vita difficile.

A 12 anni viene venduta a un’okiya, una casa di geisha, dove le difficoltà continuano a rincorrerla, senza darle pace. L’addestramento è duro, così come l’atteggiamento delle “sorelle maggiori” nei suoi confronti. Ma lei non si perde d’animo, non molla, mai.

A una persona che non conosce bene quest’ambiente e ne vede solo la superficie, probabilmente sembriamo creature senza una sola preoccupazione al mondo, ma in realtà siamo costantemente ferite e piangiamo lacrime di dolore e sofferenza.

Non molla quando si trova a fronteggiare il su!cidi0 di un’amica, quando è costretta alla vita solitaria e priva di libertà dell’uomo che l’ha comprata. Quando viene rifiutata da tutto e tutti, visto il suo passato come geisha. Quando la malattia le porta via il suo “fratellino”, l’unico vero legame affettivo rimastole.

Fin da bambina impara ad apprezzare le piccole gioie di ogni giorno, e crescendo, quegli ostacoli che l’hanno messa a dura prova le daranno anche modo di prendersi la propria rivalsa. Sayo non si dà mai per vinta. Né può permettere che altre persone, altri bambini, vivano ciò che lei ha vissuto: motivazione, questa, che la porta a dare tutta se stessa per gli altri, per diffondere gentilezza, amore, bontà d’animo. Perché le umiliazioni che lei ha vissuto non si ripetano.

Quella bambina a cui nessuno ha mai insegnato a scrivere, a cui nessuno ha mai mostrato quell’amore incondizionato di cui ognuno di noi ha bisogno, è riuscita a condensare in questo testo una storia difficile, ma fatta di coraggio, resilienza, rinascita.

Una storia che resta nel cuore e colpisce nell’animo, che mantiene viva quella fiamma che da sempre ha animato ogni gesto della sua autrice, perché i suoi sacrifici non diventino mai vani; che insegna a non darci mai per vinti, che serve da stimolo per andare avanti, qualsiasi cosa accada.

Dettagli libro

Titolo: Il mondo dei fiori e dei salici
Autrice: Masuda Sayo
Traduzione: Silvia Taddei
Editore: O barra O Edizioni
Pagg.: 173
Prezzo: 14€
Qui su Amazon

Nessun Commento

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.