0 In Cina e Giappone in Libri/ Collaborazione/ Narrativa straniera contemporanea/ Recensione

Il bambino e il cane di Hase Seishū: storie di dolore e di speranza

Lo hanno chiamato Shōgun, Clint, Tomba, Noritsune. Il suo vero nome però è Tamon, come inciso sul suo collare. Incrocio tra un pastore tedesco e una razza giapponese, Tamon è un cane speciale, un mamori-gami, lo definiscono anche. È speciale perché capace di donare calore e conforto a chiunque si avvicini a lui; è speciale perché riesce a far sentire speciale chiunque lo incontri. Da Kazumasa, che si guadagna da vivere tramite attività losche pur di sostenere sua madre malata,…

Continua a leggere →

0 In Senza categoria

Contro luce: storia di un’amicizia (Yuka Tatami)

Riko e Sae sono amiche da una vita, eppure non potrebbero essere più diverse: Riko è così bella da essere considerata l’idol della classe, e Sae vive nella sua ombra, nascondendosi dietro l’obiettivo della macchina fotografica. Nel manga di Yuka Tatami le due, ormai adolescenti, sono alle prese con le trasformazioni e le difficoltà tipiche di quell’età: le prime cotte, i primi amori, le prime sfide. Tutto sembra così difficile e tutto viene messo in dubbio, anche la loro amicizia.…

Continua a leggere →

0 In Classici/ Recensione

L’età dell’innocenza: la società newyorchese dell’Ottocento descritta da Edith Warthon

Una New York idillica, fatta di famiglie perfette, ville enormi e agghindate, cene di lusso, spettacoli dell’Opera. Una New York che dietro tutto questo, però, nasconde ben altro: falsità, pregiudizio, convenzioni antiquate e obsolete. È in questo scenario che si snoda la storia d’amore fra i due protagonisti: Newland Archer, avvocato di successo appena affacciatosi all’età adulta e in procinto di sposarsi, e la contessa Ellen Olenska, cugina della futura moglie di Archer, sposata con un uomo crudele e fedifrago,…

Continua a leggere →

0 In Cina e Giappone in Libri/ Collaborazione/ Narrativa straniera contemporanea/ Recensione

Misumi Kubo Io codardo guardavo il cielo: il romanzo che non ti aspetti

Quello che mi aspettavo da un romanzo dal titolo “Io codardo guardavo il cielo”, era qualcosa di malinconico, romantico, poetico. Ciò che mi sono ritrovata davanti è stato, però, un po’ diverso. Io codardo guardavo il cielo è un romanzo crudo, esplicito, profondo. Un romanzo che intreccia le storie di cinque persone, dalle quali emergeranno solitudine, disagio, dolore. Saitō è uno studente liceale che intrattiene una relazione particolare con Anzu: entrambi trovano nel sesso e nel cosplay la propria via…

Continua a leggere →

0 In Cina e Giappone in Libri/ Recensione

Il ciliegio del mio nemico: prosa evocativa ma intreccio un tantino confuso

La storia d’amore fra il protagonista – di cui non conosciamo il nome – e la moglie Qiuzi sembra essere perfetta. Lui ambizioso e in gamba, mentre la sua carriera nel settore immobiliare prende il volo, lei dolce, ingenua, che lavora come fiorista. L’equilibrio dei due viene dapprima turbato dal terremoto del 1999, a causa del quale la sensibile Qiuzi rimane scioccata, pur non avendo subito danni fisici. E, in seguito, a cambiare i loro destini si rivelerà la vincita…

Continua a leggere →

In Cina e Giappone in Libri/ Gotici e horror/ Recensione

La danza del nano e altri racconti: i mondi grotteschi di Edogawa Ranpo

Nove racconti e tre brevi saggi inediti sono gli scritti racchiusi ne La danza del nano e altri racconti di Edogawa Ranpo, autore considerato il capostipite del poliziesco e un maestro del ero-guro (erotico-grottesco). Nove racconti in cui il lettore è accompagnato in mondi e situazioni assurde, grottesche, spaventose. “Era stato un sogno diurno? Oppure era successo davvero?” Così inizia il primo racconto, dal titolo Sogno diurno appunto, ed è fin dal primo rigo che ci inoltriamo in una varietà…

Continua a leggere →

In Cina e Giappone in Libri/ Narrativa straniera contemporanea/ Recensione

Le donne del signor Nakano: la quotidianità descritta da Kawakami Hiromi

Quando ho deciso di iniziare questa lettura ero alla ricerca di una storia semplice, leggera, piacevole. La trama de “Le donne del signor Nakano” – titolo italiano un po’ ingannevole, secondo me – mi sembrava perfetta. La narratrice del racconto, Hitomi, è impiegata nel negozio del signor Nakano, che «non è un negozio di antiquariato, ma di roba vecchia». Quasi tutta la narrazione si svolge lì, alle prese con la quotidianità dei protagonisti. È lì che conosciamo Nakano, un uomo…

Continua a leggere →

In Manga & graphic novel/ Recensione

Le malerbe: una storia forte, dolorosa, necessaria

“Un’erba forte, che si piega per il vento e si rialza anche se calpestata.” Keum Suk Gendry-Kim, autrice del graphic novel Le Malerbe, usa queste parole, per descrivere, mostrare rispetto, gratidudine ed empatia, verso le “comfort women”. Ci racconta la storia di una di loro che è anche la storia di tutte: una storia fatta di inganno, lotte e sofferenze. Ci impiega tre anni per portarla a termine, ascoltando, chiedendo, osservando, quanto le viene raccontato da Yi Okseon, una delle…

Continua a leggere →

In Cina e Giappone in Libri/ Narrativa straniera contemporanea/ Recensione

La casa impura – Ono Fuyumi

“Tutto iniziò con una lettera che mi fu recapitata sul finire del 2001. Sono una scrittrice di romanzi. […] ero solita richiedere al pubblico di inviarmi storie spaventose di cui ciascuno fosse a conoscenza. Sono trascorsi vent’anni da allora.” In una delle lettere inviate all’autrice, una donna di nome Kubo afferma di sentire rumori strani, simili a ramazzate di scopa, nel suo appartamento. Anni prima, un altro inquilino dello stesso condominio, le aveva parlato di una storia simile. Incuriosita da…

Continua a leggere →

In Narrativa straniera contemporanea/ Recensione

Ragazza, donna, altro: romanzo poliedrico, anticonvenzionale, necessario

Dodici donne, dodici vite diverse, dodici voci differenti. Donne nere o di sangue misto, donne lesbiche, eterosessuali o persone non binary, donne giovani, vecchie, credenti o atee, progressiste o conservatrici, sposate, vedove, single. Donne che costruiscono la propria vita partendo da zero, che cercano di riconoscere la propria identità in una Londra cosmopolita e conservatrice al tempo stesso, una Londra che pone a queste donne sfide più o meno difficili, a seconda del periodo storico che in cui si ritrovano.…

Continua a leggere →